Blog dell’Editore

Scandalo 60SA. La lente degli inquirenti giudiziari vaticani sul palazzo di Sloane Avenue si allarga a sospetta truffa su altri 4 palazzi londinesi

Si allarga l’inchiesta della magistratura vaticana sugli investimenti della Segreteria di Stato in terra inglese dopo il caso dell’immobile a Sloane Avenue 60 a Londra. Lo scrive il quotidiano “La Verità”, che ricorda come nel giugno scorso erano finiti sotto la lente del Promotore di Giustizia dello Stato della Città del Vaticano, il broker molisano Gianluigi Torzi, il gestore e consulente della Segreteria di Stato Enrico Crasso e il Responsabile dell’Ufficio amministrativo della Segreteria di Stato Fabrizio Tirabassi insieme ad altre figure laterali.

Le “tempeste” che la Chiesa ha dovuto attraversare nella storia

La storia della Chiesa è in ogni secolo quella delle sue persecuzioni e delle sue rinascite, delle sue apostasie e delle sue conversioni, delle sue sconfitte e dei suoi trionfi. Nella formazione di un cattolico lo studio di queste vicende dovrebbe sempre accompagnarsi a quello della filosofia e della teologia perché è nella storia che si concretizzano i princìpi metafisici e morali ed è nella storia che ognuno di noi vive e fa le sue scelte. Per un cattolico, tuttavia, la storia non è solo una profana «maestra di vita»; è innanzitutto una chiave per scoprire le leggi che regolano i destini temporali ed eterni degli uomini.

Pellegrinaggio di Padre Jarek Cielecki con le reliquie e la statua di San Charbel in Italia, Austria, Germania e Polonia (3 settembre-24 ottobre 2020)

Oggi, 20 settembre 2020 dalle ore 15.00 alle 17.30 a Milicz nella Bassa Slesia, c’è stato il benvenuto delle reliquie e statua di San Charbel con una processione fino alla bellissima cappella vescovile del Santissimo Sacramento, dove si è svolta una suggestiva celebrazione, con la recita della coroncina della Divina Misericordia, la Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta dal Vescovo Adam Rosiek, l’adorazione del Santissimo Sacramento, la preghiera di liberazione e la benedizione eucaristica. Alle ore 18.00 Padre Jarek Cielecki ha celebrato la Santa Messa in italiano. Le trasmissioni in diretta streaming di Charbel TV e di Telewizja KKN Katolickiego Kościoła Narodowego-Televisione KKN Chiesa Cattolica Nazionale.

Il Papa distribuisce foto di una nonna romena con il nipote in braccio. Il precedente della foto del bimbo di Nagasaki con il fratellino morto sulle spalle

Da giorni il Santo Padre consegna alle persone che riceve nelle udienze al Palazzo Apostolico o al Domus Sanctae Marthae – vescovi, capi Dicastero, collaboratori e ospiti – l’immagine della signora anziana con il nipote in braccio di Iaşi, che lo aveva emozionato durante il Viaggio Apostolico in Romania (31 maggio-2 giugno 2019). Non è la prima volta che Papa Francesco fa stampare un cartoncino come memorandum per questioni che gli stanno particolarmente a cuore.

Sars-CoV-2. Divulgazione scientifica – Parte 11: What’s Behind the Mask?

L’articolo che condivido di seguito è di Dr. Christina Jones del 7 september 2020, rilanciato da Edward Pentin sul suo blog oggi 19 settembre 2020. L’autore è un medico certificato che esercita sulla costa orientale degli USA e che ha curato dozzine di pazienti con Covid-19. Attualmente sta utilizzando uno pseudonimo a causa della sensibilità della sua posizione.

Powidła na zamówienie. Delicje! – Marmellata di Padre Jarek dall’Eremo di San Charbel su ordinazione. Una delizia!

Padre Jarek Cielecki sta tornando in Polonia (nel momento che scriviamo deve ancora fare 400 km per raggiungere la frontiera Germania-Polonia). Ricordiamolo nelle nostre preghiere, perché dopo suo pellegrinaggio con la statua di San Charbel e le sue reliquie [Concluso il Pellegrinaggio della Statua di San Charbel e le sue reliquie in Italia. Il 20 settembre l’accoglienza a Milicz in Polonia – 18 settembre 2020] sente il peso maggiore della croce della sofferenza, perché è arrivata un’altra malattia.

Il disinteresse del mondo cattolico sulla strage degli innocenti. Voces clamantium in deserto

«initium evangelii Iesu Christi Filii Dei sicut scriptum est in Esaia propheta ecce mitto angelum meum ante faciem tuam qui praeparabit viam tuam vox clamantis in deserto parate viam Domini rectas facite semitas eius» (Inizio del vangelo di Gesù Cristo, Figlio di Dio. Come è scritto nel profeta Isaia: Ecco, io mando il mio messaggero davanti a te, egli ti preparerà la strada. Voce di uno che grida nel deserto: preparate la strada del Signore, raddrizzate i suoi sentieri» (Marco 1,1-3).

«dixerunt ergo ei quis es ut responsum demus his qui miserunt nos quid dicis de te ipso ait ego vox clamantis in deserto dirigite viam Domini sicut dixit Esaias propheta» (Gli dissero dunque: “Chi sei? Perché possiamo dare una risposta a coloro che ci hanno mandato. Che cosa dici di te stesso?”. Rispose: “Io sono voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, come disse il profeta Isaia”) (Giovanni 1, 22-23).

Il vero prezzo che tutti noi pagheremmo se prevarrà il SI al referendum. Le ragioni per votare NO

“Prima che nelle prossime 70 ore esplodano come ogni anno polemiche e accuse vicendevoli, ricordo che non esiste alcuna legge della Repubblica italiana che imponga il silenzio elettorale né ai giornali, né ai siti Internet, né ai social network. Propagandate pure in libertà!” (Franco Bechis – Twitter, 18 settembre 2020 ore 22.47).

Il referendum taglia democrazia
Comunicato di Iustitia in Veritate [*]

Domenica 20 e lunedì 21 settembre gli italiani saranno chiamati a votare il Referendum sul taglio del 40% dei Parlamentari (eliminazione di 230 deputati e di 115 senatori).
Si tratta di un’iniziativa politica, fortemente voluta dal M5S per contrastare gli sprechi della classe politica inefficiente e corrotta ma, ora, sostenuta non più da tutto lo stesso movimento così come all’interno di tutti i partiti, alimentando una confusione che rischia di far perdere di vista la vera posta in gioco.
Poiché l’esito del referendum coinvolge l’esercizio della sovranità popolare con ripercussioni sul futuro di tutta la nazione, Iustitia in Veritate ritiene opportuno fornire il proprio contributo chiarendo alcune questioni fondamentali.

Concluso il Pellegrinaggio della Statua di San Charbel e le sue reliquie in Italia. Il 20 settembre l’accoglienza a Milicz in Polonia

Mercoledì 16 settembre 2020, dopo circa due settimane, si è concluso il Pellegrinaggio Storico della statua di San Charbel e le sue reliquie, iniziato giovedì 3 settembre da Gragnano, dove stavano da circa 33 mesi nella Chiesa di San Marco. La Solenne Celebrazione Eucaristica di saluto al caro San Charbel si è tenuta a Gragnano all’aperto nella Villa dei Cesari. Sono intervenuti tantissime persone, che nel corso dei mesi hanno ricevuto tantissime grazie spirituali e materiali dal santo taumaturgo libanese [La statua di San Charbel in partenza da Gragnano per l’eremo a Florencja in Polonia – 3 settembre 2020] [Padre Jarek ha ringraziato la gente di Gragnano – 4 settembre 2020].

Don Isakowicz-Zaleski pubblica due lettere che espongono pedofilia e omosessualità tra il clero polacco e mette alle strette il Cardinale Dziwisz

Don Tadeusz Isakowicz-Zaleski [*], dopo i suoi libri, ora ha pubblicato sulla sua pagina Facebook due lettere scioccanti, che oltre a svelare casi di preti polacchi pedofili e smascherare anche una dozzina di altri eminenti ecclesiastici omosessuali, maltrattatori e collaboratori del SB (il Servizio di sicurezza, la polizia segreta della Repubblica Popolare di Polonia fino alla fine del regime comunista nel 1989), dimostra l’insabbiamento nell’Arcidiocesi di Cracovia. Anche se non si conoscono i nomi di preti e parrocchie omessi nella pubblicazione (tranne quelli già ampiamente noti), il fatto rappresenta un vero libro nero.

89.31.72.207