Assisi per un Papa di nome ‘Francesco’

Condividi su...

A 10 anni dall’elezione a vescovo di Roma del cardinale Jorge Mario Bergoglio che ha assunto come nome pontificio quello di Francesco in onore del Santo d’Assisi alla Porziuncola si ricorda tale anniversario e si prega per il suo ministero. Infatti sabato 4 marzo saranno i coniugi Gianni Valente e Stefania Falasca a raccontare il pontificato mentre il card. Beniamino Stella presiederà la celebrazione eucaristica.

In tale occasione sarà presentato il libro del frate minore Fabio Nardelli ‘La Chiesa popolo missionario. Per una ecclesiologia battesimale e sinodale’ che porta la dedica ‘A papa Francesco nel decimo anniversario della sua elezione (2013-2023)’.

Nel volume è illustrata la vocazione missionaria che compete dall’origine a tutta la Chiesa, rappresentata non solo dai Dodici (cfr. Mt 28,19-20) ma anche da altri discepoli, inviati allo stesso modo ad evangelizzare (cfr. Lc 10,1). Tota Ecclesia è missionaria (cfr. AG 35) e perciò chiamata a divenire sempre più un “popolo missionario”, nella diversa articolazione dei suoi soggetti: cristiani laici, religiosi, pastori.

La ricerca vuole proporre una conversione missionaria di tutto il Popolo di Dio in quanto discepolo-missionario, alla luce della visione evangelizzatrice dei sacramenti dell’iniziazione cristiana.

Il volume, quindi, “recepisce in un discorso rigorosamente ecclesiologico l’insegnamento dottrinale e pastorale di papa Francesco sul ‘santo popolo fedele di Dio’, come primo soggetto missionario dell’annuncio evangelico” (Dalla Prefazione del Card. Luis F. Ladaria) e individua nella fraternità universale il fondamento e il fine del processo sinodale.

151.11.48.50