Per il COR l’educazione è ‘cosa del cuore’

Raccogliendo l’invito del card. Angelo De Donatis ad accompagnare il cammino sinodale con momenti di preghiera e di ascolto della Parola, il Centro Oratori Romani promuove per lunedì 31 gennaio (dalle 19.30 alle 21.00), festa di san Giovanni Bosco, un incontro di preghiera per tutti coloro che a Roma si dedicano con passione alla cura delle giovani generazioni.

Tema della serata sarà ‘L’educazione è cosa del cuore’, un appuntamento che radunerà nella Basilica al Tuscolano dedicata al santo salesiano le tante realtà che nella nostra città hanno a cuore l’educazione dei più piccoli.

L’incontro, che sarà presieduto da don Alfredo Tedesco, direttore del Servizio Diocesano di Pastorale Giovanile della Diocesi di Roma, vuole rappresentare una occasione per fermarsi, per tendere l’orecchio e lo sguardo al cuore di Dio, per accogliere la sua Parola e contemplare la sua azione negli uomini, particolare fra i bambini, ragazzi che giovani che abitano la città e le nostre comunità.

 Giustamente il card. De Donatis ha sottolineato nella lettera alla comunità diocesana il significato del Sinodo: “Il cammino sinodale della Diocesi di Roma ha bisogno di essere accompagnato, sostenuto e guidato dalla preghiera di tutti. Anche noi, con una preghiera incessante, potremo vedere cadere dalle nostre mani le catene che ci impediscono di seguire il Signore con slancio apostolico e generosità”. 

Il COR, che da oltre 75 anni promuove la pastorale oratoriana a Roma, vuole proporre questo incontro, che inserendosi fra le iniziative di intercessione a sostegno del cammino sinodale, possa rappresentare una occasione per raccogliersi intorno al Signore mettendosi in ascolto della Parola e invocando lo Spirito Santo sulla città di Roma e sulle sue comunità.

Sono invitati a partecipare gruppi giovanili, catechisti, animatori, educatori ed insegnanti che sull’esempio di don Bosco, maestro della gioventù, hanno a cuore le nuove generazioni e le mettono al centro della propria azione pastorale ed educativa, in questa città e comunità ecclesiale di Roma.

L’incontro verrà animato da tutte le realtà che vorranno aderire a questo invito a camminare insieme, nello spirito del Sinodo, e sarà aperto a tutti coloro che vorranno fermarsi per dedicare una serata alla preghiera comunitaria.