Padre Jarek Cielecki è stato in Italia per alcuni giorni di missione

Come si può vedere sul portale Padrejarek.pl [QUI], Padre Jarosław Cielecki è stato in Italia per diversi giorni, duranti i quali ha incontrato molte persone, malati e sofferenti, ma soprattutto ha visitato gli appartenenti alla Casa di Preghiera Ecumenica di San Charbel nel nord Italia. È salito anche fino a Roma per pregare nella Basilica di San Pietro, in particolare presso la Tomba di San Giovanni Paolo II. Ora, Padre Jarek sta tornando in Polonia e ci saluta e benedice durante il tragitto in Austria (il video in fondo all’articolo).

Da due giorni era arrivato a Rosano Veneto, dove ha soggiornato in una delle Case di Preghiera di San Charbel. L’altro ieri, alle ore 15.00, ha recitato lì la Coroncina della Divina Misericordia e ha celebrato la Santa Messa.

La Casa di Preghiera Ecumenica di San Charbel numero 79 è composta da cristiani ortodossi e cattolici. Sono stati loro – Gabriela e Giuliano – a donare una bellissima statua della Madre di Dio per la parrocchia di Nostra Signora dell’Assunzione e San Charbel, presso l’Eremo di San Charbel a Florencja vicino a Iłża in Polonia. Questa statua è stata acquistata e benedetta a Medjugorje, come abbiamo riferito [A Florencja in Polonia presso il santuario di Nostra Signora dell’Assunzione e di San Charbel verrà eretta una statua della Madonna di Medjugorje – 4 aprile 2021].

“Quando sono entrato nel loro appartamento l’altro ieri, ho sentito la presenza della Madre di Dio a tal punto che le lacrime di felicità scorrevano da sole”, dice Padre Jarek. Prima si è inginocchiato davanti alla statua e poi ha salutato la madre di Gabriela, originaria della Romania. Padre Jarek ha percorso in macchina 3.200 km per partecipare ad una preghiera comune a cui hanno partecipato molti cristiani ortodossi romeni.

Lunedì 3 maggio 2021 Padre Jarek ha celebrato l’Eucaristia nella casa di Gabriela e Giuliano, durante la quale si è svolto un momento di consacrazione personale alla Madre di Dio e al termine ha benedetto le croci. Sono state cantate le Litanie di Loreto alla Madonna. Un grande segno della presenza della Beata Vergine Maria è stato il fatto che molte persone ieri sono tornate a Dio attraverso il sacramento della Penitenza. Uno di loro si è confessato dopo 47 anni!. La madre di Gabriela ha donato all’Eremo di San Charbel a Florencja la Sacra Icona di Maria del Monte Athos.

Ieri la statua è stata trasportata a diverse decine di chilometri di distanza, dove molte persone sono accorse per partecipare alla Santa Messa, durante il quale due persone (un uomo adulto e una ragazza diciasettenne) – dopo la preparazione di Padre Jarek e la confessione – hanno ricevuto la Santa Comunione per la prima volta.

Padre Jarek  ha anche benedetto un’altra Casa di Preghiera Ecumenica di San Charbel, fondata da una famiglia ortodosso-cattolica che vive stabilmente in Italia. È stato l’incontro di preghiera conclusivo in Italia di Padre Jarek. Dopo la Santa Messa e il rito per la liberazione e la guarigione, Padre Jarek è partito per il ritorno in Polonia. Se tutto andrà secondo i piani, dopo aver attraversato l’Austria e la Germania-

Domani, 6 maggio 2021 Padre Jarek raggiungerà Milicz, dove alle ore 20.00 concelebrerà con il Vescovo Adam Rosiek nella Cappella del Santissimo Sacramento della Curia vescovile.

Oggi, celebrerà la Santa Messa alle ore 19.00, probabilmente già raggiunta la Germania.

Come di consueto, ambedue le Sante Messa verranno trasmesse in diretta streaming:

  • Portale Charbel TV sul Sito Padrejarek.pl: QUI.
  • Portale Charbel TV sul Canale YouTube Saint Charbel: QUI.
  • Pagina Facebook di Padrejarek.pl: QUI.
Padre Jarek saluta e benedice dall’Austria durante il viaggio verso la Polonia.

89.31.72.207