Numeri ufficiali Covid-19 del 27 marzo 2021. Sette italiani su dieci disponibili a farsi vaccinare. Al ritmo attuale della vaccinazione ci vorranno dodici mesi per raggiungere il 70%

Ringraziando i nostri lettori e sostenitori, ricordiamo che è possibile inviare comunicazione presso l’indirizzo di posta elettronica del “Blog dell’Editore”: QUI.

I dati Covid-19 ufficiali del Ministero della salute di oggi sabato 27 marzo 2021

Ricoverati con sintomi: 28.621 (+149) (+0,51%) [Superata soglia del 40% di allarme, al 43%]
In terapia intensiva: 3.635 (+7) (+0,19%) [con 264 nuovi ingressi del giorno] [*] [Raggiunta la soglia del 40% di allarme, al 40%]
Deceduti: 107.636 (+380) (+0,35%) [I decessi in Italia restano nettamente superiori a quelli dei maggiori Paesi europei: nell’ultima settimana abbiamo registrato 4,7 decessi per 100.000 abitanti contro 2,7 in Francia, 1,6 in Germania e 0,9 nel Regno Unito (unico Paese con una situazione vaccinale molto più avanzata dell’Italia e in grado di giustificare la disparità del dato specifico]
Vaccinati [**] e percentuale sulla popolazione (aggiornato al 27 marzo 2021 Ore 18:31) 2.920.070 (4,90% di una platea di 50.773.718 persone da vaccinare)

Dati aggiornati al 27 marzo 2021 ore 18:15 – Fonte Agenas.

La soglia del 30% per le terapie intensive e del 40% per le aree non critiche è individuata dal decreto del Ministro della Salute del 30 aprile 2020. Per area non critica si intendono i posti letto di area medica afferenti alle specialità di malattie infettive, medicina generale e pneumologia.

[*] Dato molto importante, perché permette di verificare al di là del saldo quante persone sono effettivamente entrate in terapia intensiva nelle ultime 24 ore oggetto della comunicazione.
[**] Persone che hanno completato la vaccinazione (prima e seconda dose). Vaccinazione in tempo reale: QUI.
Sette cittadini su dieci sono disponibili a vaccinarsi nella campagna di immunizzazione contro il Covid-19 secondo il report dell’Istat “I cittadini durante la seconda ondata epidemica: 12 dicembre 2020 – 15 gennaio 2021”, pubblicato oggi. Bisogna somministrare 84.342.495 dosi per vaccinare il 70% della popolazione italiana (2 dosi per persona vaccinata). L’ultima media mobile a sette giorni di dosi somministrate ogni giorno in Italia è di 206.364. A questo ritmo ci vorranno dodici mesi per coprire il 70% della popolazione. L’obiettivo del governo verrebbe raggiunto il giorno 3 marzo 2022 contro la previsione del governo ad agosto 2021

Il sistema “Tutor” per verificare il “trend” dell’epidemia

Media giornaliera dei decessi: 268 (-).

Tabella con i decessi al giorno, il totale dei decessi e la media giornaliera dei decessi [A cura dello Staff del “Blog dell’Editore”]: QUI.

“Ma perché c’è qualcuno che rifiuta il vaccino?” Maria Luigia, 99 anni, assistita dall’ADI Auxilium nella sua casa di Tolve, in provincia di Potenza, non può alzarsi dal letto, ma insieme al medico e all’infermiera esprime tutta la sua gioia per aver fatto il vaccino anti Covid, che gli consentirà di incontrare figli e nipoti con più serenità. Lucidissima e simpatica, Maria Luigia nel video saluta e invita a vaccinarsi senza paura. Il suo buonumore è uno stupendo promo per la campagna vaccinale in Italia. Ciò di cui abbiamo davvero bisogno sono i vaccini e di utilizzare al meglio le risorse professionali e umane che sono già presenti sul territorio. Per questo abbiamo affermato in più occasioni che è urgente coinvolgere tutte le cooperative che si occupano di socio sanitario e di sociale nella campagna vaccinale, in particolare per immunizzare i più fragili e coloro che non si possono muovere da casa. Fin dal primo momento Auxilium si è resa disponibile per supportare la campagna vaccinale e, ad oggi, medici e infermieri dell’ADI Auxilium, insieme a quelli dell’Azienda Sanitaria di Potenza, hanno già vaccinato 1400 persone presso il loro domicilio. Ogni giorno nei 131 comuni della Basilicata, nei borghi più piccoli e nelle case più isolate in montagna arriva l’Assistenza Domiciliare Integrata, che in Lucania si prende cura di oltre settemila anziani fragili, malati, disabili. Una rete che, insieme a quella dell’assistenza domiciliare sociale, non si è fermata mai, che conosce il territorio e può imprimere un cambio di passo nelle vaccinazioni (Fonte Auxilium – Società Cooperativa Sociale).

“Draghi è più chiusurista di Conte. Tanto né uno né l’altro hanno aziende da mandare avanti che versano sull’orlo del fallimento, con dipendenti alla fame, i quali a loro volta hanno famiglie da mantenere” (Azzurra Barbuto @AzzurraBarbuto – Twitter, 27 marzo 2021).

“Nessuno è più disposto ad accettare di essere rinchiuso in casa con regole che continuano ad essere irrazionali, solo per l’incapacità di chi ha gestito la pandemia. Anche le persone più miti, non lo sono più” (Guido Crosetto @GuidoCrosetto – Twitter, 27 marzo 2021).

“Se i medici vaccinati possono contagiare, il motivo della sanzione per i non vaccinati che sta studiando la Cartabia quale sarebbe?” (Barbara Balanzoni @barbarab1974 – Twitter, 27 marzo 2021). Solo una domanda, per capire la cosa (lo so che è così e quindi anche vaccinato, continuerò comportarmi come prima… ma la Cartabia lo sa?).

“Scrive ‘virus cinese’ in una email. Prof licenziato. In America John Ucker alla porta. E non è certo il primo. Si finisce sotto inchiesta anche solo per aver criticato la propaganda del regime cinese. Siamo dentro al film ‘Le vite degli altri’?” (Giulio Meotti @giuliomeotti – Twitter, 27 marzo 2021).
Dico di più e più preciso: CORONAVIRUS CINESE DI WUHAN.

89.31.72.207