Numeri ufficiali Covid-19 del 20 marzo 2021. L’epidemia va aggredita ai primi allarmi e non solo inseguita inutilmente come finora

Ringraziando i nostri lettori e sostenitori, ricordiamo che è possibile inviare comunicazione presso l’indirizzo di posta elettronica del “Blog dell’Editore”: QUI.

I dati Covid-19 ufficiali del Ministero della salute di oggi sabato 20 marzo 2021

Ricoverati con sintomi: 27.061 (+203) (+0,76%) [Superata soglia del 40% di allarme, al 41%]
In terapia intensiva: 3.387 (+23) (+0,68%) [con 243 nuovi ingressi del giorno] [*] [I pazienti in terapia intensiva aumentano da 29 giorni – Superata soglia del 30% di allarme, al 37%]
Deceduti: 104.642 (+401) (+0,38%)
Vaccinati [**] e percentuale sulla popolazione (aggiornato al 20 marzo 2021 Ore 18:31) 2.434.964 (4,08% di una platea di 50.773.718 persone da vaccinare)

Dati aggiornati al 20 marzo 2021 ore 18:58 – Fonte Agenas.

La soglia del 30% per le terapie intensive e del 40% per le aree non critiche è individuata dal decreto del Ministro della Salute del 30 aprile 2020. Per area non critica si intendono i posti letto di area medica afferenti alle specialità di malattie infettive, medicina generale e pneumologia.

[*] Dato molto importante, perché permette di verificare al di là del saldo quante persone sono effettivamente entrate in terapia intensiva nelle ultime 24 ore oggetto della comunicazione.
[**] Persone che hanno completato la vaccinazione (prima e seconda dose). Vaccinazione in tempo reale: QUI.

Il sistema “Tutor” per verificare il “trend” dell’epidemia

Media giornaliera dei decessi: 266 (+1).

Tabella con i decessi al giorno, il totale dei decessi e la media giornaliera dei decessi [A cura dello Staff del “Blog dell’Editore”]: QUI.

Il punto della situazione a cura di Lab24

La previsione sull’inutilità delle zone gialle, e più in particolare sul rischio della zona bianca in Sardegna, che avevamo sottolineato nel commento dello scorso 11 marzo, ha trovato una fin troppo facile conferma: la Regione passerà da lunedì 22 marzo direttamente in zona arancione, vista la soppressione fino a Pasqua delle zone gialle. Nessun intento punitivo, come qualcuno si è affrettato a interpretare: ma ci auguriamo finalmente un segnale di volontà, a livello nazionale, di aggredire l’epidemia ai primi allarmi (Rt in netto rialzo da 0.89 a 1.08) e non solo di inseguirla inutilmente come abbiamo fatto negli ultimi mesi. Ci auguriamo che la stessa linea venga seguita anche nelle prossime settimane, abbandonando la strategia del “riapri tutto appena possibile” che finora è costata continue altalene tra riaperture e chiusure, un numero crescente di contagiati su livelli progressivamente in aumento, una pressione sempre più insostenibile sul sistema sanitario e come ultima conseguenza, purtroppo inevitabile, un elevato numero di decessi (Fonte Lab24.ilsole24ore.com/coronavirus).

AstraZeneca, Lopalco: “Faremo fatica a ripristinare fiducia”

“Ora si farà fatica a ripristinare la fiducia verso” il vaccino AstraZeneca. “Bisogna fare leva sulla razionalità del cittadino. I numeri parlano chiaro: il rischio di contrarre una forma grave di infezione da SARS-CoV-2 non è neanche lontanamente paragonabile al rischio di andare incontro ad un evento tromboembolico come quelli segnalati in Germania e nei Paesi Scandinavi, rarissimi”. Lo scrive su Facebook l’epidemiologo e Assessore alla Salute della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco (Fonte SkyTG24).
Fiducia è una parola oscena se pronunciata da un politico.

Vaccini, da inizio marzo +25% punti somministrazioni in Italia

“A livello nazionale, dall’inizio del mese di marzo, il numero di punti vaccinali è cresciuto di circa il 25%, passando da 1510 a 1868”. Lo comunica l’Ufficio del Commissario straordinario per l’emergenza Francesco Paolo Figliuolo. “E nello stesso periodo è stato superato il numero di 3 milioni di dosi somministrate, portando a 7,5 milioni il numero totale di persone che hanno ricevuto il vaccino dall’inizio della campagna” (Fonte SkyTG24).

In Sicilia AstraZeneca anche senza prenotazione

Gli hub vaccinali sono aperti fino alle 22.00 oggi e domani in tutta la Sicilia, con la possibilità di vaccinare con AstraZeneca tutti gli aventi diritto, anche senza prenotazione. Lo riferisce la Regione. L’obiettivo è accelerare ulteriormente la campagna di vaccinazione anti Covid-19 riservata al target compreso tra i 70 e i 79 anni, al personale della scuola e delle forze dell’ordine, ai soggetti ritenuti non estremamente vulnerabili. Nel dettaglio, chi non ha ancora eseguito la prenotazione o risulta prenotato in altre date potrà recarsi questo fine settimana, dalle 18 alle 22, presso l’hub vaccinale della propria provincia e ricevere il vaccino AstraZeneca. Sarà necessario presentare soltanto la tessera sanitaria (Fonte SkyTG24).
Lo scopo dell’abbandono della prenotazione è creare assembramenti? Con lunghe file all’aperto? Cos’altro potrebbe un burocrate inventare come necessario, oltre la tessera sanitaria?
Come ci si prenota per richiedere il vaccino? Le regole cambiano da regione a regione, e anche le modalità. La fine dell’unità d’Italia (ma è esistita finora?).


Vaccino, Figliuolo: “All’80% dei cittadini entro settembre”

L’obiettivo è di “vaccinare l’80% della popolazione entro fine settembre”. Lo ha detto il Commissario per l’emergenza Covid-19 Francesco Paolo Figliuolo parlando con i giornalisti dopo essere stato vaccinato con AstraZeneca (Fonte SkyTG24).

Campania, parte uso anticorpi monoclonali

A fine 2020 furono utilizzati per curare l’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, dopo mesi di studio parte oggi, anche in Campania, l’utilizzo di anticorpi monoclonali per la cura del Covid-19. Sono stati somministrati per la prima volta ieri, all’Ospedale del Mare di Napoli, su un uomo di 57 anni, individuato dall’assistenza domiciliare dell’Asl Napoli 1. Pur partendo da un quadro clinico estremamente complesso, essendo dializzato, diabetico e iperteso, il paziente risulta già in netto miglioramento. Un paio di giorni fa l’Italia ha avviato l’approvvigionamento di monoclonali per avviare la sperimentazione negli ospedali (Fonte SkyTG24).

Il video.
89.31.72.207