Giornata mondiale del Malato: Va’ e fa’ anche tu lo stesso

Nella conferenza stampa di presentazione del Messaggio di Benedetto XVI per la XXI Giornata Mondiale del Malato (11 febbraio 2013) e della celebrazione presso il Santuario Mariano di Altötting (Germania) sono intervenuti l’Arcivescovo Zygmunt Zimowski, Presidente del Pontificio Consiglio per gli Operatori Sanitari (per la Pastorale della Salute); il Monsignor Jean-Marie Mupendawatu, Segretario; il Padre Augusto Chendi, M.I., Sotto-Segretario del medesimo Dicastero; il Monsignor Ludwig Limbrunner, Rettore del Santuario di Santa Maria delle Grazie di Altötting. ed il Reverendo Janusz Surzykiewicz, Docente presso l’Università Cattolica di Eichstätt (Germania). Il titolo del Messaggio è: “Va’ e anche tu fa’ lo stesso”.

“Un ‘mandato’ incisivo, – ha detto Zimowski- perché con quelle parole il Signore indica ancora oggi quale deve essere l’atteggiamento e il comportamento di ogni suo discepolo nei confronti degli altri, specialmente se bisognosi di cura. È, quindi, guardando l’agire di Cristo che noi possiamo comprendere l’amore infinito di Dio, sentirci partecipi di questo amore e invitati a manifestarlo con la nostra attenzione e vicinanza verso tutte le persone bisognose di aiuto perché ferite nel corpo e nello spirito. Ma questa capacità di amare non può venire solo dalle nostre forze, quanto piuttosto dal nostro essere in una costante e vissuta relazione con Cristo attraverso una vita di fede, pregata e vissuta.”

 

Fonte: VIS

89.31.72.207