Numeri ufficiali Covid-19 del 12 dicembre 2020. Una folla di gente ammassata nelle vie dello shopping, sotto le luminarie di Natale

Condividi su...

Ringraziando i nostri lettori e sostenitori, ricordiamo che è possibile inviare comunicazione presso l’indirizzo di posta elettronica del “Blog dell’Editore”: QUI.

I dati Covid-19 ufficiali del Ministero della salute di oggi sabato 12 dicembre 2020

Totale casi: 1.825.775 (+19.903) (+1,10%)
In isolamento domiciliare: 653.583 (-4.913) (-0,75%)
Ricoverati con sintomi: 28.066 (-496) (-1,74%)
In terapia intensiva: 3.199 (-66) (-2,02%) [con 195 nuovi ingressi del giorno] [*]
Dimessi/Guariti: 1.076.891 (+24.728) (+2,35%)
Deceduti: 64.036 (+649) (+1,02%)
[*] Dato molto importante, perché permette di verificare al di là del saldo quante persone sono effettivamente entrate in terapia intensiva nelle ultime 24 ore oggetto della comunicazione.

Il sistema “Tutor” per verificare il “trend” dell’epidemia

Media giornaliera dei decessi: 216 (+1)

Tabella con i decessi al giorno, il totale dei decessi e la media giornaliera dei decessi [A cura dello Staff del “Blog dell’Editore”]: QUI.

Da Bologna a Cosenza, folla nelle vie dello shopping
Strade piene di gente nonostante le norme stabilite per contenere i contagi da coronavirus. Da Bologna a Roma a Napoli e scendendo giù lungo la Penisola fino a Cosenza. Ovunque la stessa scena. Una folla di gente ammassata nelle vie dello shopping, sotto le luminarie di Natale, tra i negozi aperti, nella corsa al regalo di Natale. Come fosse un sabato qualsiasi, pure se un sabato qualsiasi, abbiamo imparato da marzo in qua, non è e non può essere. A Roma, in via del Corso, centinaia di persone, nonostante le norme e i divieti anti assembramento, hanno scelto di andare in centro per vedere le vetrine ed effettuare le compere dei regali. Pure senza turisti l’impatto visivo è quello di un corteo umano sotto un lunghissimo tappeto di luci che crea l’effetto cielo stellato. E lo stesso a Napoli in via Toledo: una distesa di giubbotti e mascherine indossate a fasi alterne nel via vai degli acquisti. Idem a Cosenza, in Corso Mazzini, sotto fili di luci dorate che riempiono un Natale in tempi di coronavirus e le illuminazioni dei negozi tutti aperti e gli ombrelloni dei locali con le serrande alzate fino alle 18 c’è lo struscio di ragazzi, famiglie, giovani e meno giovani a passeggio per compere. E risalendo più a Nord ecco anche Bologna con la sua folla sotto i portici che oltre i timori e la non curanza per i divieti e i rischi sfida pure la pioggia (Fonte La Repubblica).

Folla in centro a Firenze per lo shopping natalizio
Centro affollato nel tardo pomeriggio a Firenze per lo shopping natalizio nel primo week end in cui i negozi sono aperti dopo che la Toscana è passata in zona arancione dalla scorsa domenica. Molta gente nella centralissima piazza della Repubblica e in via Calzaioli, ma anche in prossimità del Ponte Vecchio, sulla cui facciata sono proiettati versi della Divina Commedia e vengono decantate alcune terzine (Fonte SkyTG24).

151.11.48.50