Al Messaggero cambio di direttore: Martinelli prende il posto di Cusenza

Virman Cusenza lascia la direzione del Messaggero dopo quasi nove anni. Al suo posto andrà Massimo Martinelli (foto), già vicedirettore dal 2016, già cronista di giudiziaria di razza.
A confermare l’indiscrezione dell’Adnkronos è il Gruppo Caltagirone Editore il quale in una nota comunica: “Virman Cusenza lascia oggi la direzione del quotidiano Il Messaggero. La direzione sarà assunta, dall’8 luglio, da Massimo Martinelli, già vice direttore del giornale”.
Figlio d’arte di Roberto Martinelli, uno dei più grandi giornalisti di giudiziaria italiani, Massimo Martinelli, 58enne romano, è da sempre nella redazione del quotidiano romano dove ha ricoperto il ruolo di responsabile della Cronaca giudiziaria prima e successivamente quello di responsabile della Cronaca di Roma fino alla nomina a vicedirettore avvenuta nel 2016.
Palermitano doc, Cusenza ha cominciato la carriera al Giornale di Indro Montanelli, occupandosi prima di cronaca giudiziaria e di mafia poi di politica. Nel 1998 è approdato la prima volta al Messaggero come editorialista e capo del servizio politico, quindi, nel 2007, è passato al Mattino come vicedirettore. Nel 2009 Caltagirone lo ha scelto per sostituire Mario Orfeo alla direzione del quotidiano di Napoli. Tre anni dopo la nomina alla direzione del Messaggero, che oggi ha lasciato. Domani Cusenza saluterà i lettori (Adnkronos).

89.31.72.207