Ora et labora. Padre Jarek Cielecki prosegue suo apostolato di “cappellano on-line” e nel tempo libero coltiva i campi

In questo tempo, nella mente delle persone ricorre una domanda, a cui non cercano di dare una risposta: la Quaresima 2020 quali cambiamenti produrrà nella vita delle persone? Anche Padre Jarek Cielecki si è posta questa domanda, parlando con il suo vescovo. Alla fine è giunto alla conclusione, che ci saranno – come sempre – due categorie di persone: quelle che nulla le fa cambiare vita, neanche le calamità, e quelle che facendo tesoro di quello che è successo, rivedono la propria vita, le proprie priorità.

Per Padre Jarek la pandemia non è stato un tempo perso, bensì un tempo dove il pastore è riuscito ad alleviare il dolore delle pecore, è riuscito a portare a chi soffre la consolazione del Signore.

Come sappiamo, da un po’ di tempo Padre Jarek celebra on-line. Infatti, sorridendo lui stesso si definisce “cappellano on-line”.
Da lunedì 6 aprile 2020 ha iniziato il Triduum Pasquale in italiano, strutturato con 3 interventi:
– la mattina, alle ore 10.00 la celebrazione della Liturgia della Parola, con la Catechesi;
– nel pomeriggio, alle ore 15.00 la recita della Coroncina della Divina Misericordia, con l’Adorazione Eucaristica;
– la sera, alle ore 18.00 la celebrazione della Santa Messa.
Per i fedeli polacchi, Padre Jarek segue lo stesso programma in orari differenti nella lingua polacca.

Da Giovedì Santo 9 aprile ha iniziato i riti pasquali. Oltre alla Santa Messa delle ore 18.00 ha presieduto l’Adorazione Eucaristica alle ore 22.00 in italiano e alle ore 23.00 in polacco.
Venerdì Santo alle ore 10.00 Padre Jarek ha celebrato la Via Crucis.

La preghiera in contemplazione ed adorazione accanto a Gesù presso l’altare della reposizione.

Con gioia Padre Jarek sta sperimentato che la sua missione di cappellano on-line è fruttuosa, porta aiuto e coraggio alle persone, che soprattutto sentono la presenza del pastore che non abbandona le sue pecore.

Padre Jarek ha ricevuto la telefonata di una ragazza di Verona, che con gioia gli ha comunicato che il suo cuore era ritornato al Signore, dopo aver partecipato on-line al suo ritiro spirituale del Triduum Pasquale e alla Via Crucis. La gioia aveva preso il posto della tristezza.
Anche quando si riapriranno le chiese, Padre Jarek continuerà a celebrare la Santa Messa on-line, su richiesta delle persone, che non vogliono perdere questa Grazia. Infatti, Padre Jarek comunica che dal 14 aprile la Santa Messa sarà celebrata alle ore 19.00.

Ora et labora.

Nel suo (limitato) tempo libero, Padre Jarek si sta occupando dei campi, cerca di coltivare qualcosa di buono e salutare, che non nuoce alla salute. Tutto questo, per poter accogliere con amore chiunque gli voglia far visita in Polonia.

Infine, Padre Jarek mi ha chiesto di trasmettere a tutti i miei lettori, i suoi più affettuosi auguri di una Santa Pasqua, affinché regni nel cuore di tutti pace e amore.

89.31.72.207