Ovunque l’Amore si posi, porta speranza e luce

Oggi abbiamo avuto l’occasione, con qualche giorno di ritardo, causa impegni di entrambi a San Valentino, di festeggiare l’onomastico del mio Amore, Valentina. In questa bellissima domenica “primaverile” abbiamo trascorso alcune ore in serenità e letizia sul lungomare di Salerno, con pranzo festivo al “nostro” ristorante La Conchiglia, gestito con Maestria e Amore da Antonio e Letizia. È come dice Antonio: “Gustare il cibo è un’esperienza a cinque sensi e vicino al mare arriviamo a sei!”.

Oggi a Valentina è sembrata la giornata giusta per ritornare all’argomento che ho trattato a San Valentino – Che l’amore sia tutto, è tutto ciò che sappiamo dell’amore – e pertanto mi ha postato la sua teoria sull’Amore.

«L’Amore non è un emozione, né un sentimento, L’Amore è Energia che si dona incondizionatamente, senza alcuna pretesa di ricevere soprattutto in termini di quantità. Quello che spesso si scambia per amore si chiama attaccamento, possesso. Ma questo è altra storia. L’Amore è un Entanglement, un collegamento significativo, un un’interdipendenza armoniosa. Resta l’unità ma la somma è maggiore delle singole parti. Ognuno conserva la sua individualità. Il controllo sull’altro è ossessione, è convenienza e quindi l’opposto dell’Amore; come la gelosia non ha nulla a che vedere con l’Amore. Le relazioni sane non sono un fine, ma un mezzo per raggiungere traguardi interiori e questo implica la compassione, ovvero l’essere in grado di ridurre le sofferenze, le fragilità dell’altro in nome del rispetto della sua identità e del suo cammino. L’Amore è generosità, per cui non è sempre il proprio Io davanti a tutto, ma è comprendere le esigenze dell’altro e renderlo felice. Il proprio Io in questo modo non perde nulla, anzi si espande e si migliora. Potremmo continuare, ma lo spazio non lo consente, per cui beati coloro che in questo mondo imperfetto riescono ad innamorarsi ancora, portando speranza e luce ovunque quell’Amore si posi» (Valentina Villano).

Mentre stava scendendo la sera, ho pensato di condividere questo piccolo testo di Valentina, in un certo modo poetico, che racchiude in sé un messaggio, quasi come una conchiglia di ostrica, che nel profondo del mare tiene dentro di sé una perla.

“Poi viene la sera. Ogni cosa rallenta, prende fiato. E tu che cammini, indossando un sorriso bellissimo” (Fabrizio Caramagna).

89.31.72.207