In visita al Reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Università degli Studi di Campania “Luigi Vanvitelli”. La vita è…

Oggi sono stato nel cuore del centro storico napoletano, nella zona dove sorge l’antico Complesso Monumentale di Santa Chiara, con il Comitato di volontariato Ad Astra in visita ad AGOP (Associazione Genitori Oncologia Pediatrica) Campania, insieme alla Dott.ssa Dora Pagano, il Dott. Ciro Ruggiero e il Presidente AGOP, Sebastiano Conte, presso il Reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” in via Luigi de Crecchio 2.
La Dott.ssa Giovanna Passariello Malpede, Presidente Ad Astra, che collabora da diversi anni con AGOP, ha riassunto la nostra visita in poche parole, però, molto impegnative: “Dopo gli abbracci sinceri ed affettuosi ci siamo messi a lavoro. Gli spazi in uso in reparto occorrono di un restyling urgente, la sala giochi rinnovata, la cucina da rifare, degli spazi da recuperare, due letti medici da ricomprare e per i pazienti più grandicelli… come ci suggerisce Daniele , un paziente di 18 anni, la rete Internet da potenziare, perché i social aiutano a trascorrere le lunghe giornate di degenza. Insieme con Rosario Campese, attivissimo coreografo e amico, e Cav. Vik van Brantegem abbiamo preso nota di tutto questo e sarà mia cura preparare un progetto per migliorare il reparto. Accettiamo suggerimenti e volontari che ci aiutino. Grazie”.
Aggiungo, per chi volesse partecipare al crowd-funding per questo progetto Ad Astra, trova qui tutte le informazioni.

La vita è…

La vita è un altalena andante tra il tutto e il niente,
tra l’ardore ardente e il vuoto latente.

La vita è bocca piena e vuota,
è occhio acceso e spento,
è ascolto e diniego,
è credere nel pentimento.

La vita è fiamma fredda e calda,
la vita è ciò che ora ti riscalda.

La vita è il tuo credere in poco e niente,
la vita è il tuo sperare o no nella gente,
la vita è ciò che ora ti prende.

La vita è melodia e silenzio,
la vita è diniego e assenso,
la vita è ciò che sembra non aver senso.

La vita è tra il dire e fare,
la vita è tra il monte e il mare,
la vita è ciò che ora appare.

La vita è nei cuori adulti e nei cuori piccini,
la vita è dei grandi come dei bambini,
la vita è ciò che ora vi fa più vicini;

La vita è fuoco sacro è fuoco profano
che si prendono per mano.

La vita è…

Daniela, 16 anni

Il Reparto di Oncoematologia Pediatrica della I Clinica pediatrica della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” è un Centro di riferimento della regione Campania per le patologie oncologiche dell’infanzia, un Centro accreditato AIEOP (Associazione Italiana Ematologia ed Oncologia Pediatrica), un Centro di Riferimento Europeo (ERN) per le malattie ematologiche rare (EuroBloodNet) e un Centro Centro di riferimento pediatrico per la Neurofibromatosi della Regione Campania.
Il Reparto si compone di un reparto di degenza, un day-hospital e un ambulatorio; partecipa ed utilizza tutti i protocolli nazionali ed internazionali adottati da tale Società scientifica; segue circa 1.000 pazienti di età pediatrica ed adolescenziale, affetti da neoplasie del sistema linfoemopoietico e da tumori solidi (leucemie, linfomi Hodgkin e NH, istiocitosi, tumori ossei, renali, epatici, germinali e rari, neuroblastoma e sarcomi delle parti molli).
La Scuola in Ospedale I.C. “D’Aosta – Scura” diretta da Prof. Eugenio Tipaldi, afferente al Reparto, si avvale di insegnanti di scuola materna, elementare, media, inferiore e superiore, che operano sia nell’aula che al letto dell’ammalato e che dipendono dal Ministero della Pubblica Istruzione. La scuola è dotata di attrezzatura informatica per consentire agli alunni degenti l’insegnamento anche a distanza per via telematica (Progetto HSH@NETWORK del MIUR). L’attività didattica costituisce un intervento fondamentale, in quanto non solo garantisce il diritto allo studio, ma fornisce anche un elemento di continuità con la vita quotidiana che si interrompe durante l’ospedalizzazione.

AGOP (Associazione Genitori Oncologia Pediatrica) Campania, che ha sede ed opera presso il Reparto di Oncologia Pediatrica è un importante riferimento per tutte quelle famiglie che si trovano ad affrontare il problema dell’oncologia pediatrica. L’associazione è stata fondata nel 1985 con l’obbiettivo di sostenere le attività della struttura ospedaliera. È gestita dai genitori con l’aiuto e la collaborazione di esponenti del volontariato degli operatori sanitari uniti nell’impegno di concorrere al miglioramento dell’efficienza e dell’ operatività di questa struttura specialistica che si occupa della cura dei bambini affetti da tumore. Si è formata nel tempo una grande famiglia impegnata ad affrontare ed a risolvere i problemi che i pazienti e le loro famiglie sono costretti a vivere sul piano sanitario, psicologico, sociale, affettivo ed umano, in un corale impegno di solidarietà, di fratellanza, di amicizia. Grazie al contributo di quanti hanno voluto sostenere l’attività dell’Associazione sono stati ottenuti nel tempo importanti risultati quali: attivazione di borse di studio, collaborazione con le scuole, acquisto di apparecchiature, incentivi per la formazione.
AGOP collabora con i medici, il personale paramedico e tutti gli operatori della struttura per il potenziamento delle strutture assistanziali, con l’acquisto di apparecchiature scientifiche, articolo di arredamento, materiale didattico, giocattoli e quant’altro possa rendere meno gravosa la permanenza in reparto ed in day-hospital deipazienti. Inoltre, promuove: la diffusione della conoscenza delle malattie tumorali in età pediatrica nella regione Campania, la sensibilizzazione delle Autorità competenti per la risoluzione di problemi inerenti l’assistenza, l’aggiornamento del personale medico e paramedico, l’istituzione di un servizio di assistenza psicologica per i piccoli pazienti per le loro famiglie, il sostegno economico alle famiglie più indigenti, la ricerca scientifica nel campo della oncologia pediatrica.
Tutte le attività della AGOP all’interno della struttura vengono svolte sulla base di una convenzione quinquennale con il Rettore, mediante la quale le Autorità accademiche hanno riconosciuto ed accolto il lavoro svolto dall’Associazione di volontariato. Essa in circa 30 anni ha svolto attività che hanno comportato un impegno economico di circa 2 milioni di euro forniti da privati, Enti, società, con spirito di solidarietà e di servizio di puro volontariato.
AGOP è anche socio fondatore della Federazione Italiana Associazione Genitori Oncoematologia Pediatrica che raccoglie tutte le Associazioni operanti in Italia nel settore in collaborazione con le singole strutture ospedaliere.
Come sostenere AGOP
Visualizza il documento con le informazioni complete, gli indirizzi, e tutti i modi per sostenere l’AGOP concretamente.
AGOP (Associazione Genitori Oncologia Pediatrica)
c/o Reparto di Oncoematologia Pediatrica
via Luigi de Crecchio 2
80138 Napoli
Telefono: 081 566 5412
Email

La vendita dell’Agenda AGOP, ideata e realizzata dai bambini e ragazzi del Reparto di Oncoematologia Pediatrico dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, permette di acquistare tante cose per il Reparto e il Day-Hospital. A cura della Dott.ssa Dora Pagana (081 566 5409 – Email).

89.31.72.207