Boris Johnson nel suo messaggio di Natale ha esortato il mondo a ricordare la difficile situazione dei cristiani perseguitati

Nel suo primo messaggio di Natale come primo ministro britannico, Boris Johnson si è impegnato ad affrontare la persecuzione dei cristiani in tutto il mondo: “Oggi tra tutti i giorni, voglio che ricordiamo quei cristiani in tutto il mondo che vengono perseguitati. Per loro, il Giorno di Natale sarà celebrata in privato, in segreto, forse anche in una cella di prigione. Come Primo Ministro, questo è qualcosa che voglio cambiare”, ha detto in un video condiviso su Twitter il 24 dicembre 2019 (al 1’24”). “Stiamo con i cristiani ovunque, in solidarietà, e difenderemo il vostro diritto di praticare la vostra fede”.

Boris Johnson in his Christmas message urged the world to remember the plight of persecuted Christians
In his first Christmas message as Britain’s prime minister, Boris Johnson committed to tackling the persecution of Christians around the world: “Today of all days I want us to remember those Christians around the world who are facing persecution. For them, Christmas Day will be marked in private, in secret, perhaps even in a prison cell. As prime minister, that’s something I want to change”, he said in a video posted to Twitter on 24th of December 2019 (at 1’24’). “We stand with Christians everywhere, in solidarity, and will defend your right to practice your faith”.

Video: https://twitter.com/BorisJohnson/status/1209419381580668928

89.31.72.207