Il papa all’Istituto Agostiniano: trasmettere la cultura cristiana

L’Institutum Patristicum Augustinianum di Roma, nel coltivare le scienze sacre, in particolare il pensiero dei Padri della Chiesa, quello di sant’Agostino e della sua eredità, si muove nell’ambito della plurisecolare tradizione dell’Ordine Agostiniano che, fin dalla sua fondazione da parte della Sede Apostolica nel corso del secolo XIII, ha sempre dedicato una peculiare attenzione agli studi.

Gli agostiniani coltivarono le discipline sacre con tanto impegno che, già negli ultimi decenni del secolo che li vide nascere, ebbero a Parigi e in altre principali università europee una posizione di primo piano. Nel 1882, in seguito alla soppressione del convento di S. Agostino (1873), antica sede della curia generale dell’Ordine, e incamerata dallo Stato italiano la Biblioteca Angelica, il Priore generale agostiniano e la sua curia si trasferirono insieme all’annesso centro di studi dell’Ordine nella sede attuale, l’antica villa rinascimentale della famiglia Cesi che è adiacente al colonnato di piazza san Pietro, dando così luogo ad una nuova stagione di studi.

Tale impegno ottenne il riconoscimento della Sede Apostolica che nel 1908, sotto il pontificato di san Pio X, concesse al ‘Collegio Internazionale Agostiniano di Santa Monica’ le facoltà di Teologia e di Diritto canonico e di concedere tutti i gradi accademici. Il 29 settembre 1965 nel ‘Collegio Internazionale S. Monica’, via Paolo VI (già del S. Uffizio), veniva istituito lo ‘Studio Teologico Agostiniano’, annesso alla Facoltà di Sacra Teologia della Pontificia Università Lateranense.

Il 14 febbraio 1969 veniva fondato l’Institutum Patristicum Augustinianum e la Congregazione per l’Educazione Cattolica ne ratificava la nascita con decreto del 17 febbraio 1969. Alla solenne inaugurazione dell’Istituto Patristico Augustinianum, il 4 maggio 1970, festa di santa Monica, intervenne papa Paolo VI. L’Istituto Patristico Augustinianum è uno dei tre centri di alta specializzazione, insieme all’Accademia Alfonsiana e al Claretianum, operanti nell’ambito della Facoltà di Teologia della Pontificia Università Lateranense.

E ricevendo docenti e studenti, in occasione del suo anniversario di fondazione dell’Istituto Patristico, papa Francesco ha ricordato la sua missione: “Come depositario della grande ‘scuola’ agostiniana, improntata alla ricerca della saggezza, l’Augustinianum è stato fondato per contribuire a preservare e trasmettere la ricchezza della tradizione cattolica, soprattutto la tradizione dei Padri. Questo apporto è essenziale per la Chiesa”.

Riprendendo le affermazione di san Paolo VI e di san Giovanni Paolo II, il papa ha invitato ad essere fedeli alla trasmissione della cultura cristiana: “Pertanto, vi incoraggio ad essere fedeli alle vostre radici e al vostro compito; a perseverare nell’impegno di comunicare i valori intellettuali, spirituali e morali che possono preparare i vostri studenti a partecipare con saggezza e responsabilità alla vita della Chiesa e ai dibattiti sulle sfide cruciali del nostro tempo.

Tale servizio è strettamente collegato all’evangelizzazione e contribuisce a promuovere la crescita della famiglia umana verso la sua definitiva pienezza in Dio”. Ed ha concluso l’incontro affermando l’attualità di sant’Agostino nella lettura della Costituzione apostolica ‘Veritatis gaudium’:

“E’ evidente qui l’eco di sant’Agostino. Infatti, egli ha conosciuto ed espresso in sommo grado l’inquietudine del cuore umano finché non trova riposo in Dio, che, in Gesù Cristo, ci rivela la più profonda verità sulla nostra vita e sul nostro destino finale. In conclusione desidero condividere un’altra espressione di sant’Agostino, tratta dal ‘De doctrina cristiana’:

‘Quanto poi a coloro che proclameranno cose ricevute da altri, preghino, prima di riceverle, per coloro da cui le riceveranno, affinché sia dato ad essi ciò che da essi vogliono ricevere, e dopo che l’hanno ricevuto, preghino affinché loro stessi possano ben proclamarlo, e perché coloro per il cui bene si proclama lo ricevano’”.

89.31.72.207