Mo.Vida: cambia il ritmo!: a colloquio con il responsabile nazionale dei giovani del MpV

L’equipe dei giovani del Movimento per la Vita Italiano organizza dal 29 luglio al 5 agosto ad Acquafredda di Maratea (Pz) il XXXV Life Happening ‘Vittoria Quarenghi’ dal titolo un po’ ‘ardito’: ‘Mo.Vida: cambia il ritmo!’

Infatti per i giovani del Movimento per la Vita “la difesa della vita è questione più che mai articolata, tante sono le strade, gli scenari in cui ci si può imbattere, come altre tanti sono gli interrogativi che l’attualità pone davanti. Su questi temi, i dubbi a noi giovani bussano sempre più insistenti, la scuola non risponde, nessuno sembra volerne parlare e le nostre domande spesso si concludono inesorabilmente con un ‘boh!’ tanto generale quanto detestabile.

L’occasione per cercare delle risposte o per solo formarsi su quello che ‘gira’ attorno in tema di vita e di dignità umana nella sua accezione più ampia, senza presunzione di intenti, è quello che questo evento vuole offrire, con il vanto di avere ospiti e personalità di rilevante spessore”.

Partendo da queste parole al responsabile nazionale dell’equipe dei giovani del Movimento per la Vita, Marco Alimenti, abbiamo chiesto una spiegazione del titolo: “Il titolo scelto per il 35° Life happening ‘Vittoria Quarenghi’ vuole richiamare il Movimento per la Vita. Cambia il ritmo è una realtà è un augurio: per molti giovani il Movimento per la vita è stata una testimonianza che ha cambiato la loro vita, portandoli ad un servizio. L’augurio è che avvenga lo stesso per gli oltre 160 giovani che ci incontrano quest’anno.

L’edizione di quest’anno si terrà ad Acquafredda di Maratea a cui parteciperanno oltre 150 giovani da tutta Italia di età compresa fra i 16 e i 35 anni. Tra i vari temi trattati sarà molto interessante l’intervista sulla legge n. 194/1978 che farà Mario Restaino, responsabile della redazione di Potenza dell’Agenzia Ansa, a Marina Casini, presidente del MpVI. Il 3 agosto si terrà una tavola rotonda intitolata ‘La maternità e la sua tutela in azienda, luminose case history di successo’ con Lorenzo Braconi, consulente di direzione aziendale e CEO & Founder Facciamo31, un funzionario della Banca etica e alcuni imprenditori.

L’obiettivo della conferenza è far conoscere ai partecipanti del seminario Quarenghi alcune politiche aziendali che sono in grado di mettere al centro le necessità della donna lavoratrice e delle sue esigenze di essere una madre. In summer school sarà affrontato il tema del Genome editing da Assuntina Morresi, prof.ssa associata di Chimica fisica all’Univ. di Perugia e componente del Comitato nazionale di bioetica, e Domenico Coviello, direttore della S.C. Laboratorio di Genetica Umana, E.O. Ospedali Galliera di Genova”.

Come far capire ai giovani il valore della vita?
“In base alla mia esperienza è possibile far comprendere il valore della vita solo attraverso un dialogo personale e scientifico, che non passa attraverso slogan urlati. Io sono convinto che i giovani siano alla ricerca di significati profondi e che il MpVI offra proprio quest’opportunità di crescita”.

In cosa consiste l’iniziativa ‘In viaggio per la vita’?
“In occasione del 40° anniversario della approvazione della legge 194, il Mpv italiano ha organizzato un giro per tutta Italia di un Camper con l’immagine di una mamma che, nel momento del dubbio, ha la possibilità di contattare l’SOS Vita mostrando così la risposta della ‘cultura della vita’, data dal Movimento, ad una legge, espressione della ‘cultura della morte’ (Evangelium Vitae, n.26), che aggredisce in primo luogo i bambini non ancora nati. Per ora il Camper è stato in Toscana, Liguria, Piemonte, Trentino Alto Adige, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. E’ possibile seguire il tour a questo link: http://www.mpv.org/2018/05/25/viaggio-la-vita/”.

Quale servizio offre alla vita l’Equipe giovani del MPV?
“L’Equipe giovani del MpvI si occupa di diffondere nel mondo giovanile la promozione della vita umana fin dal concepimento e lo fa incontrando studenti liceali/universitari, organizzando conferenze e seminari di formazione (il Life happening primaverile e quello estivo).

I componenti dell’Equipe sono maturati nel proprio volontariato ‘sporcandosi le mani’ nei Cav, nei Mpv, nelle case di accoglienza e nei Movit, hanno avuto il merito di entusiasmare e trascinare alla promozione della vita umana tanti loro coetanei. Quest’anno l’equipe ha festeggiato i primi 10 anni, è una tappa importante che spinge a guardare con ottimismo i prossimi impegni”.

Per informazioni www.prolife.it.

89.31.72.207