Zambia, il Card. Filoni esorta allo spirito missionario

Una visita pastorale che ha toccato prima il Malawi e poi lo Zambia. Per l’occasione il card. Filoni ha incontrato la Conferenza episcopale locale a Lusaka, per affrontare tematiche inerenti la promozione missionaria e per consegnare i saluti e la benedizione di Papa Francesco.

Il Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli arrivato in terra africana ha dichiarato: “Che gioia essere qui con voi, durante la celebrazione del vostro Giubileo per i 125 anni del cattolicesimo in Zambia, inaugurato lo scorso agosto! Cari fratelli – continua il Cardinale – voi seguite le orme dei grandi missionari che così coraggiosamente e disinteressatamente hanno lavorato per portare la Buona Novella a questa terra benedetta”.

Il suo Dicastero è legato alle tematiche missionarie, tanto care al Cristianesimo, perché mettono in luce il respiro universale del messaggio evangelico, chiamato a irradiare tutti i popoli della terra tramite l’amore verso il prossimo, specchio dell’amore di Dio.

Nel discorso del Porporato, di cruciale rilevanza è l’Esortazione apostolica ‘Evangelii Gaudium’ del Sommo Pontefice, frutto di una riflessione sul vero compito di ogni battezzato: essere testimoni di Cristo e fermi nella fede. Riferito alle guide pastorali, ai Vescovi e a tutti coloro i quali guidano le comunità locali, il card. Filoni riferisce che il percorso dell’evangelizzazione non è semplice, è ricco di insidie e difficoltà.

“Come in altre parti del mondo, anche qui vi trovate di fronte a particolari sfide che riguardano le minacce contro la vita della famiglia e i valori del Vangelo connessi”. È per tale motivo che è doveroso promuovere “il santuario della vita”, ovvero la famiglia, nucleo fondante della società.

Di fatto, aggiunge il Presule: “La pazienza missionaria contribuirà anche a promuovere una cultura di dialogo, di cui Papa Francesco parla spesso, tanto necessaria a livello sociale e politico qui in Zambia”. Il suo discorso si conclude con una messa in guardia ai Religiosi dello Zambia sulle “tentazioni di sfiducia e scetticismo causate dalle differenze culturali”.

Sottolinea l’importanza di cercare e mantenere la comunione fraterna, necessaria alla promozione di uno spirito di unità del popolo di Dio e della società in generale. Infine una raccomandazione ai sacerdoti, affinché promuovano la vita religiosa con la loro disponibilità verso i laici, i quali sono “sono parte integrante del lavoro di evangelizzazione in Zambia”.

89.31.72.207