Il Papa riparte dagli USA

È terminato, il viaggio apostolico più lungo di Papa Francesco, a Cuba e negli Stati Uniti d’America. All’aeroporto di Philadelphia il volo che ricondurrà il Pontefice a Roma è pronto.

Il settantottenne pontefice latinoamericano non si è sottratto a nessuno degli impegni che il servizio petrino richiede in queste particolari circostanze: discorsi, omelie, incontri e diplomazie di stato, accoglienza e onori militari, abbracci, sorrisi, attenzione verso tutti, ma soprattutto l’annuncio del Vangelo di Cristo e la celebrazione della Sua presenza eucaristica in mezzo a noi. Siate generosi custodi della vostra terra, benedetta con enormi doni e opportunità, e attenti agli esclusi. Con queste parole, cariche di riconoscenza per l’esito positivo della sua visita apostolica, Papa Francesco ha salutato gli oltre 500 tra organizzatori, volontari che hanno organizzato la visita del papa in occasione del VIII Incontro Mondiale delle Famiglie.

Presente anche il vicepresidente americano, Joe Biden. «Questa terra – ha ricordato il Pontefice – è stata benedetta con enormi doni ed opportunità. Prego affinché siate buoni e generosi custodi delle risorse umane e materiali che vi sono state affidate (…) Le vostre attenzioni nei miei confronti e la vostra accoglienza sono segno del vostro amore per Gesù e della vostra fedeltà a Lui. E altrettanto lo sono l’attenzione per i poveri, per i malati, i senzatetto e i migranti, la vostra difesa della vita in ogni sua fase, come pure la preoccupazione per la vita familiare». Alle famiglie, in modo particolare, l’invito «a continuare ad impegnarsi per la santità e a vedere la Chiesa come una compagna fedele, qualsiasi prova dovranno affrontare». Nelle parole del pontefice la riconoscenza per i giorni trascorsi nelle terre d’America, «non si esaurisca il vostro entusiasmo per Gesù – dice agli organizzatori –, per la sua Chiesa, per le nostre famiglie e la più grande famiglia della società»; e, infine, ricorda: «Come abbiamo ricevuto tanto da Dio – doni dati a noi gratuitamente e non per le nostre forze –, così cerchiamo in cambio di donare gratuitamente agli altri». Parto per Roma – ha detto il Papa – «con il cuore pieno di gratitudine e di speranza… Dio benedica l’America!». Il Papa sale i gradini della scaletta dell’aereo che lo ricondurrà a Roma. Qualche giorno, speriamo, di giusto riposo per il Pontefice, e poi i lavori del Sinodo sulla famiglia.

89.31.72.207