Persona e matrimonio nella luce degli studi giuridici

Si svolgerà giovedì 19 febbraio con inizio alle ore 17 presso l’Aula Pio XI della Pontificia Università Lateranense di Roma (piazza San Giovanni in Laterano, 4) la presentazione del volume Persona e matrimonio: mistero, riflessioni e vita, a cura dell’avvocato rotale Jorge Ernesto Villa Avila e di padre Rami Al Kabalan, pubblicato dalla Libreria Editrice Vaticana nella collana Studi Giuridici. L’incontro sarà presieduto dal cardinale Lorenzo Baldisseri, segretario generale del Sinodo dei Vescovi, che terrà una relazione introduttiva sul tema “La famiglia nella vita e nel diritto della Chiesa”.

Dopo il saluto di Claudia Izzi, docente di Giurisprudenza e prassi giudiziale della PUL, interverranno:Patrizia Manganaro, docente di Storia della Filosofia contemporanea della PUL, monsignor Giordano Caberletti, prelato uditore del Tribunale Apostolico della Rota Romana, professore di Diritto matrimoniale canonico della PUL, padre Rami Al Kabalan e Sandro Gherro, professore emerito di Diritto ecclesiastico presso l’Università di Padova, che coordinerà i lavori. Monsignor José María Serrano Ruiz concluderà l’incontro, che è promosso dalla LEV, dall’Institutum Utriusque Iuris della PUL e dall’Arcisodalizio della Curia Romana.

Il volume, concepito come continuazione del precedente La centralità della persona nella giurisprudenza coram Serrano (LEV, 2009), si articola in tre parti. La prima raccoglie gli interventi degli accademici che hanno partecipato alla presentazione del volume precedente, tra i quali l’allora segretario di Stato cardinale Tarcisio Bertone. Nella seconda sono presentate alcune conferenze tenute da monsignor Serrano, nelle quali insiste sulle idee e i concetti basilari del suo fare giuridico, incentrato sul matrimonio e specialmente sulla persona nel patto coniugale. La terza parte riunisce degli studi sul matrimonio che cercano di sviluppare l’insegnamento magistrale di monsignor Serrano, che nell’introduzione del volume scrive: “La persona nella sua molteplice declinazione e fenomenologia, nel suo essere e nel suo stare psicologico e sociologico, nella sua trascendenza cristiana e nella sua presenza umana. Angoscia e speranza insieme, la persona è un centro di attrazione verso il quale dovrebbero convergere le preoccupazioni e le occupazioni di tutti. Soprattutto di quelli a cui è affidata una missione carica di umanità e umanesimo. Tale la missione della Chiesa sul matrimonio”.

89.31.72.207