Papa Francesco: la società lascia i giovani orfani

Catechesi sulla paternità oggi per Papa Francesco nell’ambito dei temi familiari.

Inizia con la pars destruens il Papa ed elenca i mali della paternità moderna assente e poco incisiva. Ma niente paura. La settimana prossima, lo ha detto il Papa al temine della catechesi, ci sarà la pars construens e sapremo come il Papa intende la paternità.

Padre, così Gesù ci ha insegnato a chiamare Dio, per questo, spiega il Papa è importante capire che cosa è davvero un padre. “Oggi, tuttavia, si è arrivati ad affermare che la nostra sarebbe una “società senza padri”. In altri termini, in particolare nella cultura occidentale, la figura del padre sarebbe simbolicamente assente, svanita, rimossa.”

Dal padre padrone di certe culture alla assenza di padri. Un salto antropologico che lascia i figli senza guida. “Vorrei dire a tutte le comunità cristiane che dobbiamo essere molto più attenti: l’assenza della figura paterna nella vita dei piccoli e dei giovani produce lacune e ferite che possono essere anche molto gravi. E in effetti le devianze dei bambini e degli adolescenti si possono in buona parte ricondurre a questa mancanza, alla carenza di esempi e di guide autorevoli nella loro vita di ogni giorno. ” Per il Papa c’è anche la responsabilità della comunità civile che spesso lascia orfani i giovani e “non propone loro una verità di prospettiva. I giovani rimangono, così, orfani di strade sicure da percorrere, orfani di maestri di cui fidarsi, orfani di ideali che riscaldino il cuore, orfani di valori e di speranze che li sostengano quotidianamente. Vengono riempiti magari di idoli ma si ruba loro il cuore; sono spinti a sognare divertimenti e piaceri, ma non si dà loro il lavoro; vengono illusi col dio denaro, e negate loro le vere ricchezze.”

Ma i cristiani sanno che non sono orfani, perché lo ha detto Gesù: “E’ Lui, infatti, la Via da percorrere, il Maestro da ascoltare, la Speranza che il mondo può cambiare, che l’amore vince l’odio, che può esserci un futuro di fraternità e di pace per tutti.”

89.31.72.207