La carovana della pace

Il 1° gennaio 2015 il Santo Padre Francesco, nel Messaggio per la Celebrazione della XLVIII Giornata Mondiale della Pace, “Non più schiavi ma fratelli”, ha indicato come obiettivo per il conseguimento della pace quando ogni essere umano riconosce nell’altro un fratello. Ciò implica la costruzione di una civiltà fondata sulla pari dignità di tutti gli esseri umani. Nelle prossime ore, l’ACR nazionale, propone la Carovana della Pace.

La Carovana è il punto di arrivo di un percorso che tutti i ragazzi dell’A.C.R.- insieme all’intera Chiesa Cattolica- hanno condiviso nei gruppi parrocchiali durante il mese di Gennaio. I ragazzi dell’ACR intendono lanciare il messaggio che la Pace è possibile se ognuno di noi si impegna a vivere nel rispetto soprattutto di coloro che ci sono più vicini. Il mese di gennaio da sempre rappresenta il cuore dell’Iniziativa di Carità nel percorso formativo dell’Acr.

Nel nome di questa attenzione al prossimo, tutti i partecipanti alla Carovana della Pace di Roma sono invitati a sostenere –insieme alle altre realtà diocesane d’Italia e all’Associazione Nazionale- il progetto “Acqua per il Sahel” portato avanti insieme ai “Fratelli della Sacra Famiglia” in Burkina Faso: le offerte serviranno per l’acquisto di alcune macchine per l’estrazione dell’acqua a motrice umana chiamate “Pompe Volanta” per garantire il diritto di tanti fratelli che abitano in Burkina Faso (ex Alto Volta), il “paese degli uomini integri”, ad accedere all’acqua, fonte della vita e risorsa primaria per la sopravvivenza di ogni essere umano !

Direttamente dal sito dell’ACR nazionale, si coglie l’entusiasmo dell’iniziativa: “DARE VITA ALLA PACE !” : Fede, scienza e carità si intrecciano nel progetto di Pace 2015, con la speranza che ciascun bambino e ragazzo possa impegnarsi per DARE VITA ALLA PACE.
Lo slogan, infatti, è un invito personale a far germogliare nella vita di ogni giorno piccoli semi di carità, attraverso scelte concrete di servizio che aiutino a scoprire la bellezza della vita come dono. “Dai vita alla pace” è un impegno a costruire un ponte di fraternità oltre il Mediterraneo, per l’acquisto della VOLANTA, un macchinario che pompa l’acqua fino in superficie, fornendo acqua per tutti. È, infine, una sfida ad un impegno unitario che parte dall’entusiasmo gioioso e generoso dei più piccoli per trovare il giusto assemblaggio con gli altri “pezzi” dell’associazione: giovanissimi, giovani e adulti…

Tutti insieme, per un progetto che porti nuovi germogli di pace! Per rendere visibile e concreto il frutto dell’impegno di questi mesi, il gadget scelto è una piccola scatola di matite che, al termine del loro utilizzo, sono ancora utili per un diverso scopo: piantate in un vaso, curate e coltivate danno vita a nuovi, colorati e gustosi frutti. Sarà possibile acquistare le matite negli incontri diocesani sul Mese della Pace, soprattutto durante la Carovana della Pace! L’appuntamento è per

Domenica 25 gennaio, alle ore 9.00 nello spazio antistante Castel Sant’Angelo!
L’ACR Band accoglierà tutti i partecipanti e con la preghiera e l’animazione inizierà il vero cammino che porterà, tra tanti slogan, in Piazza San Pietro, dove si accederà nel settore riservato, seguendo le istruzioni dei volontari. Il Cardinal Vicario, S.E. Agostino Vallini, darà la sua benedizione e il suo saluto, assieme ai saluti di tanti amici della Diocesi e del Centro Nazionale. Sarà poi il Santo Padre, Papa Francesco, a dare a tutti il saluto più grande dopo la recita dell’Angelus, bellissima preghiera mariana, e accoglierà due “ACRini” per leggere un messaggio di pace che raggiungerà universalmente tutti i bambini del mondo!  Allora: incamminiamoci verso Piazza San Pietro per dare vita alla pace e ricordiamo: “Occorre educare il mondo ad amare la Pace, a costruirla, a difenderla!” (Paolo VI, 1 gennaio 1978)

89.31.72.207