Il papa pellegrino in Spagna. I 93 del volo papale

Sabato 6 e domenica 7 novembre Benedetto XVI sarà in Spagna, per il suo diciottesimo viaggio internazionale dal grande valore pastorale. Due le tappe, Santiago de Compostela, dove come recita il motto il papa sarà “Pellegrino della fede, testimone di Gesù Risorto” e Barcellona, dove dedicherà la Cattedrale di Gaudì. Motto di questa giornata: “Con il papa alla Sagrada Familia”. Partirà alle 8.30 di domani l’Airbus A320 “Città di Fiumicino” dell’Alitalia,  volo papale codice AZ 4000. A bordo, oltre il Santo Padre, il seguito papale, i giornalisti ammessi al volo, un funzionario della Sala stampa vaticana e uno dell’Alitalia. In tutto, viaggeranno con il Santo Padre 92 persone.

Il seguito papale sarà composto da quattro cardinali, un vescovo, sette sacerdoti e diciotto laici. A capo il cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato. Presenti anche i cardinali Antonio Cañizares Llovera, Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, Eduardo Martínez Somalo, Camerlengo Emerito di Santa Romana Chiesa, Julián Herranz, Presidente Emerito del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi.

Del seguito anche il vescovo Fernando Filoni, Sostituto alla Segreteria di Stato. I sacerdoti saranno Mons. Guido Marini, Maestro delle celebrazioni liturgiche pontificie, Mons. Georg Gänswein, Segretario particolare del papa, Mons. Alfred Xuereb e Mons. Fernando Chica Arellano, Officiali della Segreteria di Stato.
Fanno parte del seguito anche i coadiutori liturgici, Mons. Konrad Krajewski e Mons. Guillermo J. Karcher. A curare i rapporti con i media, il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, del CTV e della Radio vaticana, P. Federico Lombardi, S.J., e il funzionario della Sala Stampa, Vik van Brantegem.

Tra i laici che faranno parte del seguito, il dott. Alberto Gasbarri, Responsabile dell’organizzazione del viaggio, coadiuvato dal dott. Paolo Corvini, e il Prof. Giovanni Maria Vian, Direttore de L’Osservatore Romano. Nel seguito anche il medico personale del papa, dott. Patrizio Polisca, il dott. Giampiero Vetturini, Direttore dei servizi sanitari S.C.V. e l’assistente di camera del papa, Paolo Gabriele.
La sicurezza personale del Santo Padre sarà garantita dai cinque della gendarmeria vaticana, guidati dal dott. Domenico Giani, oltre che dal Ten. Col. Christoph Graf e dal Cap. Frowin Bachmann della Guardia Svizzera pontificia.
Per i media della Santa Sede, faranno parte del seguito il fotografo dell’Osservatore Romano, Francesco Sforza, due operatori del CTV e due della Radio vaticana. L’assistente dall’Alitalia per i trasferimenti aerei sarà Stefania Izzo.
60 i giornalisti accreditati che viaggeranno con Benedetto XVI, di cui 15 per testate italiane e 4 per conto di media vaticani. Tra questi ultimi, Barbara Castelli e Santo Messina per il CTV, Mario Ponzi e Simone Risoluti per L’Osservatore Romano. Gli altri giornalisti rappresentano le più importanti testate mondiali. Cinque sono photoreporter: Simon Christophe per AFP Photo, Ciro Fusco per Ansa Foto, Alessandra Tarantino per AP Photo, Stefano Rellandini per Reuters Photo e Alessia Giuliani per Catholic Press Photo.
 
Per le testate televisive saranno presenti 21 giornalisti, di cui 10 corrispondenti, 10 cameramen e un producer. Tra i corrispondenti Vincenzo Romeo della Rai, Cristiana Caricato di Tv2000, Mons. Guido Todeschini di Telepace, e un giornalista rispettivamente per KTO TV, Televisa, ZDF, Canal 13 Tv Uc Chile, Telecinco, Televisio de Catalunya TV3 e Television de Galicia TVG.
Tra i cameramen gli inviati delle agenzie EU Pool TV (Stefano Belardini), AP-Reuters Pool TV (Gianfranco Stara), TV2000 (Andrea Tramontano), Telepace (Sergio Ravoni), Televisa, France 2 (Giona Messina), KTO TV, Canal 13 Tv Uc Chile (Mauro Capponi), Telecinco, Televisio de Catalunya TV3 e Television de Galicia TVG. Il producer sarà Paolo Santalucia dell’AP-Reuters Pool TV.

I redattori di giornali, agenzie e periodici saranno 30. Per i quotidiani italiani saranno presenti Marco Ansaldo (La Repubblica), Giacomo Galeazzi (La Stampa), Franca Giansoldati (Il Messaggero), Carlo Marroni (Il Sole 24 Ore), Salvatore Mazza (Avvenire) e Gian Guido Vecchi (Corriere della Sera). Per i quotidiani stranieri, Juan Gonzalez Boo (ABC), Jean-Marie Guénois (Le Figaro), Stéphanie Le Bars (Le Monde), Albert Stefan Link (Bild), Frederic Mounier (La Croix), Ludwig Ring-Eifel (CIC), Irene Hernandez Velasco (El Mundo), Miguel Mora Diaz (El Pais) ed Eusebio Val Mitjavila (La Vanguardia).
Unico inviato italiano per le agenzie di stampa, per l’Ansa, Fausto Gasparroni. Tra le altre agenzie, segnaliamo la ITAR-TASS, la EFE, I.Media, UCA News, CNS, l’AFP e l’AP. Per i periodici sarà presente Samuel Pruvot di Famille Cretienne. Sei invece i corrispondenti per le radio: Raffaele Luise (Rai – Gr) e gli inviati di Cadena Cope, Catalunya Radio, Radiotelevision de Galicia, RNE, Onda Cero Radio.
Dopo un volo di 3 ore, 1711 km percorsi, il volo papale atterrerà alle ore 11.30 all’aeroporto internazionale Lovacolla di Santiago de Compostela, dopo aver attraversato Italia, Francia, Spagna.
Già nella serata di domani, alle ore 19.15 locali, partenza del volo papale IB 2880 con un Airbus A321 dell’Iberia, per l’aeroporto internazionale di Barcellona El Prat. Tempo di volo 1 ora e 45 minuti per 884 km percorsi. Dopodomani, domenica 7 novembre, alle ore 19.45, partenza del volo IB 2879 da Barcellona per l’Aeroporto di Ciampino (Roma), dopo aver percorso 857 km in 1 ore e 40 minuti.

89.31.72.207