Giornalisti cercasi: il Premio Giuseppe De Carli”, prima edizione

Share on Facebook20Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn1Email this to someone

“Signora!?” E’ la voce del card. Ratzinger a rivolgersi a chi sta facendo le pulizie proprio sullo sfondo dell’inquadratura. “Ma lei invece non la inquadrano? Devono far vedere anche l’intervistatore!” Il giornalista in questione è Giuseppe De Carli, storico vaticanista di Rai 1 nonché fondatore e responsabile di Rai Vaticano fino alla prematura scomparsa avvenuta tre anni fa. Si apre così, con un video ritratto inedito realizzato da Pier Luigi Lodi, la cerimonia di premiazione del “Premio Giuseppe De Carli”, giovedì 5 dicembre presso la Pontificia Università della Santa Croce a Roma.

E’ “Benedetto XVI. Ritratto inedito” di Lucio Brunelli, trasmesso da Tg2 Dossier, l’opera vincitrice della prima edizione: un servizio che “propone un Ratzinger inedito, sia per le immagini mai trasmesse prima, sia per le testimonianze che hanno privilegiato voci lontane dalle gerarchie ecclesiastiche, attingendo a vite “normali” e talvolta “difficili”.
Secondi classificati, ex aequo, Daniela Mazzoli, di Rai Educational, per il documentario “Scrittori per un anno – Fede e letteratura” e Joaquim Franco, con “Arquivo Secreto Vaticano”, andato in onda sull’emittente portoghese SIC TV.

L’Associazione ha assegnato inoltre due premi speciali. Il primo a Marco Tosatti (La Stampa – Vatican Insider) alla carriera. E’ stato quindi proprio il noto vaticanista a premiare la venticinquenne collaboratrice di Korazym, Elisa Bertoli, come “giovane proposta”. “Con il premio a Elisa Bertoli, la partecipante più giovane tra i primi dieci classificati, l’Associazione intende incoraggiare le giovani promesse del giornalismo. Di notevole interesse il lavoro pubblicato su Korazym nel quale Bertoli, attraverso la storia di don Nur El Din Nassar – un giovane sacerdote della diocesi di Novara figlio di un islamico e di una cattolica – riesce a mettere in risalto la ricchezza del dialogo e del rispetto per una efficace convivenza interreligiosa, tema molto caro anche al compianto Giuseppe De Carli”.

Ad aprire l’evento, il ricordo dell’attuale direttore di Rai Vaticano, Massimo Enrico Milone, quindi i saluti del Rettore della Santa Croce Monsignor Luis Romera e del direttore della Sala Stampa  della Santa Sede  p. Federico Lombardi.
Successivamente la tavola rotonda sul tema “L’informazione religiosa oggi: stato dell’arte”, alla quale sono intervenuti Valentina Alazraki (Televisa, Messico), Rosario Carello (A Sua immagine, Rai 1) e Andrea Tornielli (La Stampa – Vatican Insider), moderati da Federico Piana di Radio Vaticana.
Ora l’appuntamento è per la II edizione del premio, che stavolta prevede anche la categoria “Giovani”. Il regolamento è disponibile sul sito dell’Associazione www.associazionedecarli.it.

89.31.72.207